Tappa / Stage 21: Rifugio Sonino al Coldai > Rifugio San Sebastiano / Rifugio C. Tome

Veduta all’alba dal Rifugio Coldai sulla Val di Zoldo coperta dalla bruma / Early morning view from Rifugio Coldai over the mist-filled Val di Zoldo

Oggi percorriamo alcuni dei sentieri più suggestivi e impegnativi dell’Alta Via Amelia. Iniziamo seguendo l’elevato Sentiero Tivàn dal Rifugio Coldai attraverso le pendici orientali della Civetta fino all’inizio della Via Ferrata degli Alleghesi, sotto alla sporgente Torre di Valgrande. Qui, la Variante 21 segue i cavi fino alla cima della Civetta. Il Percorso Base continua attraverso le pendici ghiaiose e poi scende alla Forcella della Grava.

Dopo il pranzo al Rifugio Su’n Paradis, scendiamo la Val della Grava e attraversiamo il torrente su una stretta passerella fino alle rovine di Casèra Moiazza. Le pendici sotto alla Moiazza sono ripide e lo stretto sentiero costeggiato da arbusti di conifere è impervio, ma lo scenario è selvaggio e straordinario. Ci arrampichiamo su una spettacolare cascata che sgorga da una roccia e attorno a una serie di crinali rocciosi, dove incrociamo il Sentiero Angelini per il Passo Duràn, che collega Moiazza e San Sebastiano.

Dopo la cena al Rifugio San Sebastiano, ci godiamo la serata seduti attorno al fuoco che scoppietta nel bar.

Today we cross some of the most dramatic and demanding trails on Alta Via Amelia, and begin by following the high-level Sentiero Tivàn from Rifugio Coldai across the eastern slopes of Civetta to the start of Via Ferrata degli Alleghesi, below the overhanging Torre di Valgrande. Here Variant 21 follows the cables to the summit of Civetta. The Foundation Route continues across the steep scree slopes then descends to Forcella della Grava.

After lunch at Rifugio Sun Paradis, we descend Val della Grava and cross the river on a small footbridge to pick up the steep, narrow path to the ruins of Casèra Moiazza. The slopes below Moiazza are steep and the narrow path through pine shrubs is arduous, but the scenery is wild and very beautiful. We climb above a spectacular waterfall that emerges out of a rock face and around a series of rocky ridges where we join Sentiero Angelini to Passo Duràn, which connects Moiazza with San Sebastiano.

After dinner at Rifugio San Sebastiano, we enjoy a cosy evening sitting round the traditional log fire in the bar.


Invia i tuoi commenti, storie, aggiornamenti o foto di questo stage e li pubblicheremo nella pagina in alto.

Send us your comments, stories, updates or photos of this stage and we will post them on the page above.