Tappa / Stage 12: Rifugio Scarpa-Gurekian > Rifugio Treviso-Canali

Passo del Col di Luna sotto Croda Granda con Forcella delle Mughe sulla sinistra / Passo del Col di Luna below Croda Granda and Forcella delle Mughe to the left

Nel Capitolo 5 raccontiamo una fase del percorso in cui lo Spirito delle Dolomiti eb be un profondo effetto su Amelia, che descrive la bellezza del panorama circostante vicino a Forcella Aurine, anche se il cammino era impervio. Oggi, mentre attraversiamo il Col di Luna, scopriamo che altri hanno provato emozioni simili e – proprio sopra Forcella Aurine, ai piedi della Croda Granda – hanno costruito un piccolo tempio buddista dedicato agli “Spiriti dell’aria”.

Spirits of the Air è il titolo del libro in cui Kurt Diemberger racconta la scalata in cui ha quasi perso la vita sul K2. L’espressione viene da un proverbio eschimese che dice: “Solo gli spiriti dell’aria sanno cosa si trova dietro alla montagna”.

Il percorso principale scende dal Rifugio Scarpa-Gurekian, si addentra nella foresta e segue un buon sentiero sopra il Passo del Col di Luna. La Variante 12 prende un sentiero più alto, sopra la linea degli alberi, costeggiando da vicino i piedi delle sporgenze sopra al ghiaione finché non raggiungiamo il tempietto dove il Coston di Luna si congiunge alla Croda Granda.

Dietro al Passo del Col di Luna, la Variante si riunisce al percorso principale, quando attraversiamo la testa della Valle dei Molini diretti al Bivacco Menegazzi, uno chalet di pietra costruito sul Pian Lonch. È un ottimo posto per fermarsi a pranzo, ma deve essere al sacco!

Saliamo le pendici sopra al bivacco e attraversiamo l’alto crinale alla Forcella delle Mughe, che è contrassegnata come Forcella de le Grave. La discesa nella Val Canali è inizialmente ripida: non mancheranno i punti faticosi, dove si potrà contare sull’aiuto di grossi appoggi per le mani. Un buon sentiero ci fa scendere in sicurezza al Rifugio Treviso-Canali, nascosto tra gli alberi sottostanti, dove troviamo ad accoglierci Tullio Simoni e la sua famiglia, nel pieno Spirito delle Dolomiti.            

In Chapter 5 we referred to a moment when the Spirits of the Dolomites had a powerful effect on Amelia as she described the beauty of their surroundings near Forcella Aurine, even though the going was tough. Today as we cross Col di Luna, we find that other people have experienced similar feelings and have built a small Buddhist temple dedicated to Spiriti dell’Aria (Spirits of the Air) directly above Forcella Aurine at the foot of Croda Granda.

Spirits of the Air is the title of Kurt Diemberger’s book about his near-death experience on K2. It comes from an Inuit proverb which translates as ‘Only the spirits of the air know what lies beyond the mountain’.

The Foundation route descends from Rifugio Scarpa-Gurekian into the forest and follows a good footpath over Passo del Col di Luna. Variant 12 takes a higher path above the treeline by hugging closely to the foot of the cliffs above the scree until we reach the temple where Coston di Luna joins Croda Granda.

Beyond Passo del Col di Luna, the Variant merges with the Foundation route as we cross the head of Valle dei Molini to Bivouac Menegazzi, a stone cottage built on Pian Lonch, and a good place for lunch – but you need to bring your own!

We climb the slopes above the bivouac and cross the high ridge at Forcella delle Mughe which is signposted as Forcella de le Grave. The descent into Val Canali is steep at first and involves some scrambling with plenty of big handholds. A good path takes us down safely to Rifugio Treviso-Canali, hidden in the trees below, and a warm welcome from Tullio Simoni and his family, more true Spirits of the Dolomites.



Invia i tuoi commenti, storie, aggiornamenti o foto di questo stage e li pubblicheremo nella pagina in alto.

Send us your comments, stories, updates or photos of this stage and we will post them on the page above.